Come individuare i migliori broker per opzioni binarie: criteri per la scelta

Sono numerosi i broker per opzioni binarie sorti negli ultimi cinque anni, grazie alla crescente popolarità che questo nuovo strumento finanziario sta riscuotendo tra gli appassionati di trading online in Italia e nel mondo.

 

Come funzionano le opzioni binarie

A differenza del Forex e delle negoziazioni con i CFD (i contratti per differenza), con le opzioni binarie non si realizzano dei profitti operando con la compra-vendita di azioni o cross valutari; con questo strumento è infatti possibile ottenere un guadagno mediante la previsione circa l’andamento delle quotazioni di un asset, e se il pronostico si rivelerà corretto, si potrà incassare un profitto pari ad una percentuale sull’importo investito. Sbaglia chi equipara le opzioni binarie al gioco d’azzardo: impostare un ordine non significa puntare sul rosso o sul nero come alla roulette, in quanto gli eventi finanziari non sono dettati dal puro caso, bensì da precise leggi di mercato non impossibili da prevedere. E qui entra in gioco la qualità della piattaforma a disposizione del trader: migliori saranno i servizi offerti dal broker, più alta sarà l’opportunità di guadagno. Ma in base a quali criteri è possibile identificare i migliori broker per opzioni binarie?

 

Criteri per la scelta dei broker migliori

Quando si sceglie una piattaforma di trading online, di solito ci si informa sulle opportunità di profitto offerte del broker, e questa è una tendenza ancora più accentuata nell’ambito delle opzioni binarie.

Sarebbe comunque un errore basare la decisione unicamente su questo fattore, in quanto ne esistono di altri molto più determinanti per l’eventuale rendimento futuro.

Vediamoli nei dettagli qui di seguito:

 

1. Affidabilità e sicurezza

Affidarsi ad un broker che promette guadagni altisonanti sarà rischioso se questo non offre ai trader delle adeguate garanzie di sicurezza.

Sarà infatti opportuno informarsi circa le autorizzazioni in possesso della società di trading.

Si tratta di specifiche licenze erogate da enti di monitoraggio delle transazioni finanziarie online, che assicurano l’onestà e la trasparenza del broker.

Le più diffuse sono quelle della CySEC (l’autorità di controllo dell’isola di Cipro, dove ha sede legale un gran numero di società) e, relativamente al nostro paese, la Consob.

Esiste anche una direttiva comunitaria, la MiFID, alla quale le agenzie di trading sono tenute ad adeguarsi.

É bene sapere che i broker non sono obbligati a possedere queste autorizzazioni, per cui sarà possibile imbattersi in società prive di licenze, che tuttavia non sono in grado di offrire garanzie ai clienti. Affidare i nostri soldi a broker non certificati significa andare incontro al rischio di perderli o di subire delle frodi.

 

2. Assistenza e materiale formativo

Un’altro fattore che determina la qualità del broker è il suo livello di assistenza ai clienti.

Anche in questo caso, preferire una piattaforma che offre profitti mirabolanti potrà essere penalizzante, se la società non è in grado di garantire alcun supporto agli utenti, abbandonandoli nel momento in cui richiedono assistenza.

I migliori broker possono fornire persino un accompagnamento personalizzato mediante un account manager, sempre presente per seguire il cliente nel suo percorso di familiarizzazione con l’interfaccia. Anche la varietà di canali a disposizione per contattare il supporto clienti è importante: non solo telefonicamente (possibilmente con un numero verde gratuito), ma anche tramite una chat online, skype, ticket di assistenza, a disposizione tutti i giorni 24 ore su 24.

Accanto al supporto clienti, un buon broker dovrebbe mettere a disposizione del valido materiale informativo, fornito in esclusiva agli utenti registrati o scaricabile dal proprio sito. Con i broker migliori è possibile acquisire nuove competenze tramite webinar, video, ebook e, ultimo ma non meno importante, tramite un conto demo gratuito ed illimitato, vero e proprio training con il quale impratichirsi utilizzando importi virtuali.

 

3. Semplicità dell’interfaccia

Non è sempre detto che interfacce dotate di “effetti speciali” siano sempre da preferire. Soprattutto nel settore delle opzioni binarie, strumento dotato di estrema immediatezza, è consigliabile scegliere le piattaforme più snelle, chiare ed intuitive, in grado di garantire un’esperienza di trading piacevole e priva di intoppi.

Sono da preferire inoltre i broker che riescono ad integrare le interfacce con utili strumenti di analisi tecnica e segnali di trading, dei valori aggiunti che possono incrementare le opportunità di guadagno.

Questi ultimi consistono in suggerimenti raccolti automaticamente che indirizzano il trader verso gli ordini potenzialmente più remunerativi, facilitando l’abbinamento della tipologia di opzione (alto/basso, intervallo, tocca/non tocca) con la scadenza (a breve, medio, lungo termine) e con l’asset nei vari mercati azionari.

 

4. Rendimenti e bonus

Eccoci giunti infine al criterio che molti ritengono dover essere posizionato in cima alla lista.

Trovarlo in fondo non significa che sia privo di valore, anzi: si vuole solamente dare più risalto alle condizioni citate in precedenza, in quanto un broker disonesto, che non supporta il cliente e che offre interfacce scadenti non potrà essere sopportato a lungo anche dagli utenti più pazienti.

Vale la pena quindi affinare la capacità critica e comprendere quale sia il broker più affidabile, puntuale e chiaro in base alle esigenze del trader. Vediamo quindi nei dettagli il criterio della convenienza e dei profitti.

Con le opzioni binarie di base, il profitto medio si aggira sull’80% dell’importo investito, anche se non è impossibile trovare broker che vanno oltre il 90%.

Piattaforme invece che scendono sotto l’80% dovrebbero essere in grado di attirare gli utenti con servizi aggiuntivi di grande qualità.

Si consiglia in ogni caso di non scegliere il broker solo in base agli onnipresenti bonus di benvenuto, che potrebbero annebbiare la vista al momento della scelta definitiva.

Ci si potrà sorprendere, ma i broker migliori non sono quelli che offrono ai clienti premi apparentemente vantaggiosi, bensì quelli che riescono ad offrire loro dei servizi di qualità nel lungo termine, anche rinunciando a promozioni altisonanti.

 

Principali Broker Opzioni Binarie

Nome BrokerLicenze certificateConto DemoTipologia di tradingScopri di più
IQ Option
Regolamentato da: Consob, Ragafi, CiSEC, FCAConto Demo: si, gratuitoPuoi operare su: Opzioni binarieIscriviti GRATIS al conto DEMO
OXMarkets
Regolamentato da: MiFED, CySECConto Demo: si, (per il conto base però è di durata limitata)Puoi operare su: Opzioni Binarie, Forex, Indici, CommoditiesIscriviti Qui a OXMarkets
IG Markets
Regolamentato da: Consob, FCAConto Demo: siPuoi operare su: Opzioni binarie, Forex, CFDScopri di più
24Option
Regolamentato da: Consob, CySEC, MiFIDConto Demo: si, ma necessita l'apertura di un conto realePuoi operare su: Opzioni binarieScopri di più
BDB Banc de Binary
Regolamentato da: Consob, CySEC, FCAConto Demo: si, ma necessita l'apertura di un conto realePuoi operare su: Opzioni binarieScopri di più
BDSwiss
Regolamentato da: Consob, CySEC, BifinConto Demo: solo su richiesta, ma necessita l'apertura di un conto realePuoi operare su: Opzioni binarieScopri di più

 

Conclusioni

I broker per opzioni binarie in circolazione sono in continua crescita, per cui è difficile monitorali tutti e stilare una classifica di qualità.

Al momento della scelta, si consiglia di non effettuare delle decisioni affrettate, basandosi solo sui potenziali rendimenti e i bonus offerti: ciò che possiede maggior peso specifico nella qualità della piattaforma è prima di tutto la sicurezza offerta dal broker (si suggerisce di affidarsi solo a società certificate), il livello di assistenza clienti e la chiarezza dell’interfaccia.

I migliori Blog per Optioni Binarie

Pronto per iniziare ad operare con le Opzioni Binarie?
Ecco un conto demo per partire in sicurezza con il Trading Binario:

Testa le tue capacità nel Trading Binario, apri ora un CONTO DEMO

Che ne pensi? Lascia la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *