Il Palladio: come investire in questo metallo raro

Investire nel palladio è un’operazione che negli ultimi anni si è fatta sempre più interessante, con tassi di crescita molto elevati, che hanno fatto diventare sempre più finanziariamente appetibile questo materiale raro.

Oltre all’investimento fisico, il Palladio è diventato molto ricercato nel mondo del trading online, sia come bene di rifugio sia come bene di investimento che non segue l’economia globale, come ad esempio i titoli dei settori anticiclici.

 

Cos’è il Palladio?

Il palladio è un metallo molto raro e di conseguenza altrettanto prezioso, anche grazie agli scarsi giacimenti e alla forte richiesta degli ultimi anni, dovuta anche al suo utilizzo nelle marmitte catalitiche delle auto ha avuto un forte aumento della richiesta e di conseguenza del suo valore.

Il palladio è un metallo raro con caratteristiche molto simili a quelle dell’Oro bianco e del Platino, ma a differenza di quest’ultimo ha una malleabilità e duttilità molto simile a quella dell’oro.

Tra i metalli preziosi è sicuramente quello meno noto e meno conosciuto da chi non si intende del business dei metalli preziosi, anche se negli ultimi anni la sua notorietà e la sua efficacia a livello economico stanno diventando di dominio pubblico.

Palladio: materiale prezioso e raro

 

Dove si estrae e dove viene utilizzato?

Il palladio viene prodotto principalmente in Russia e in Sud Africa, paesi in cui vengono estratti circa l’80% del Palladio presente al mondo.

Viene utilizzato soprattutto nel settore automobilistico per i convertitori catalitici che servono a ridurre le emissioni tossiche nelle moderne marmitte catalitiche, ma viene anche usato nei campi dell’elettronica, dell’odontoiatria, del settore chimico e della gioielleria.

I principali produttori di Palladio quotati nelle borse americane, sono Palladium Nord America e Anglo American Platinum, la prima è una società americana, mentre l’altra ha sede in Sud Africa.

 

Dove Acquistare il Palladio?

Il Palladio può essere acquistato con i lingotti e le monete, ma anche con gli EFT (Exchange Traded Funds), strumento però adatto ad investitori molto esperti, in quanto non di semplice comprensione a chi è un investitore principiante, oppure può essere acquistato tramite un Broker per CFD come ad esempio Plus500, XTrade o ForTrader.

E’ opportuno sapere che investire in palladio è diverso rispetto ad investire in oro o in altri metalli preziosi, poiché oltre il 70% della sua domanda proviene dall’industria automobilistica, e non dall’accumulo di riserve presenti nelle banche centrali come invece accade per la domanda sull’oro, e questo comporta che il suo valore è molto legato alla settore automobilistico e alla domanda di auto.

In genere per gli investimenti in palladio si consiglia un periodo di una lunga durata, poiché grazie alla scarsità di questo metallo, questa situazione dovrebbe risultare molto profittevole, ma come fare per investire in questo metallo?

E’ possibile investire in Palladio tramite i famigerati “compro oro” specializzati nella sua compravendita, dove è possibile fare una sua valutazione sulla base dell’attuale quotazione, oppure investire tramite i molti broker di metalli preziosi che stanno nascendo sempre più numerosi in questi ultimi anni.

Con tali brokers è possibile acquistare Palladio fisico che si può poi farsi spedire a casa propria o mantenere presso i magazzini di sicurezza di questi broker, spesso situati in svizzera o in generale in nazioni “paradisi fiscali” come la Svizzera.

Se non si vuole invece acquistare direttamente il palladio fisico, si può procedere tramite l’acquisto di ETF Physical Palladium emesso da Etfs Metal Securities Ltd.
Si tratta di un ETF che replica l’andamento del prezzo spot del palladio al netto di commissioni di gestione, che equivalgono a circa lo 0,49% annuo, con un prezzo per Etf pari a circa ad un decimo del prezzo di un’oncia di palladio. Ovviamente quando si investe in questo materiale acquistandolo dal dollaro si deve anche considerare il cambio euro-dollaro.

La strada che però preferiamo solitamente consigliare è di acquistare il Palladio tramite gli strumenti CFD offerti da molti broker, in questo modo eviterete di dover possedere fisicamente i lingotti di Palladio (evitando quindi costi di trasporto e di assicurazione in caso di furto).

Di seguito potete trovare una quotazione in tempo reale del prezzo del Palladio e la possibilità di accedere ad un Broker che vi permetterà di acquistare dei derivati di questo metallo:

Quotazione del Palladio negli ultimi anni

Ecco il grafico con le quotazioni storiche del Palladio a partire dal 2005 fino ad oggi, come si può notare la crescita è stata molto forte, per non dire fortissima, durante il periodo tra il 2009 e il 2011 dove la quotazione è più che quadruplicata.

quotazione del palladio dal 2005 ad oggi

 

Pronto per iniziare? Ecco un conto demo per partire in sicurezza

Testa le tue capacità, apri ora un CONTO DEMO

Il tuo capitale è a rischio, ricorda di consultare termini e condizioni dell'offerta

Che ne pensi? Lascia la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *