Settori ciclici e anticiclici: cosa sono e come funzionano

Si dice che nel trading si può guadagnare in qualsiasi condizione di trend e in qualsiasi periodo, sia che ci si trovi in fase di ripresa sia che ci si trovi in fase di recessione.
Quest’affermazione spesso esalta e confonde allo stesso tempo, ma è vera.

Vi sono settori che si adattano meglio di altri ad ogni condizione di mercato, scopri quali sono.

 

Settori ciclici e anticiclici

Settori ciclici

Durante i periodi di ripresa economica sono i settori che crescono maggiormente (sovraperformano), questi settori sono generalmente composti da titoli che seguono l’andamento economico, seguendone le variazioni: quindi salgono durante una periodo di ripresa economica e scendono durante una fase di crisi.

Settori anticiclici

Durante i periodi di recessione esistono dei settori che generalmente sovraperformano rispetto alla media, questi settori sono generalmente chiamati settori anticiclici, e sono considerati dei settori che non sono influenzati dal ciclo economico.

Come mai i settori anticiclici questo hanno questo trend opposto rispetto al mercato economico?
Generalmente si tratta di settori che riguardano beni o servizi di prima necessita, quindi anche durante una fase di recessione sono comunque necessari, e di conseguenza gli investimenti legati al periodo vengono orientati principalmente in questa direzione.

Vengono anche chiamati settori difensivi.

 

Principali settori ciclici

  • Assicurativi
  • Automobili
  • Bancari
  • Beni di lusso (risentono meno delle variazioni di mercato rispetto agli altri settori)
  • Beni e servizi per l’industria
  • Componenti per auto
  • Costruzioni
  • Chimici
  • Distribuzione
  • Finanziari
  • Immobiliare
  • Materiali di base
  • Materiali Edili
  • Tecnologici
  • Viaggi e tempo libero

 

Principali settori anticiclici

  • Alimentari
  • Beni di consumo
  • Farmaceutici
  • Media
  • Petroliferi
  • Telecomunicazioni
  • Utility (imprese di pubblica utilità, acqua gas, elettricità)

 

Conclusioni

Vi consigliamo di studiare i singoli titoli e di studiare la loro ciclicità senza fidarsi troppo della sua aderenza ad un settore piuttosto che un altro. Però in generale è importante sapere che esistono dei settori su chi investire durante una fase di crisi o recessione, che sia chiamano settori anticiclici.

Una precisazione però è doverosa, investire in un settore anticiclico durante una fase di recessione non significa guadagnare, ma semplicemente investire in un settore che sovraperforma rispetto alla media degli altri titoli.

Settori ciclici e anticiclici

Pronto per iniziare a fare Trading Online? Ecco un conto demo per partire in sicurezza

Testa le tue capacità, apri ora un CONTO DEMO

Il tuo capitale è a rischio, ricorda di consultare termini e condizioni dell'offerta

Che ne pensi? Lascia la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *