Trading online con Intesa Sanpaolo: la piattaforma Trading+

Al pari di numerosi istituti di credito, anche Intesa Sanpaolo si è dotata di un servizio di trading online che consente di interagire con i mercati finanziari via internet.

La funzionalità offerta dalla banca prende il nome di Trading+ e propone una serie di caratteristiche che andiamo ad analizzare qui di seguito.

 

Trading+: a chi si rivolge?

Trading+ è il servizio di trading online dedicato esclusivamente agli utenti dell’istituto Intesa Sanpaolo.
Occorre infatti avere già sottoscritto un contratto con la banca (come un conto corrente o un conto deposito), ottenendo così i codici, le password e la chiavetta O-Key, necessari per la registrazione ed i successivi log-in.
Inoltre in certi casi per aumentare la sicurezza sarà anche necessario inserire un codice che riceverete tramite SMS al vostro numero di cellulare.

La piattaforma proposta non è direttamente equiparabile con quella classica dei broker online di Forex e CFD, ma si presta ad investimenti finanziari più “conservativi”.

Si tratta di una soluzione adatta agli investitori meno aggressivi e non orientati a profitti veloci con lo speed trading a brevissimo termine.

 

Come iniziare ad operare con Trading+

Gli utenti della banca che intendono cimentarsi con le negoziazioni mediante Trading+ dovranno avere installato nel proprio PC o nel proprio MAC una versione aggiornata di Java (JVM).

Collegandosi al sito ufficiale della banca, si potrà scaricare la piattaforma da installare nel computer, alla quale si potrà accedere con la procedura di autenticazione tramite codice utente e password.

Nel sito di Banca Intesa è inoltre possibile scaricare l’apposito manuale contenente le istruzioni per l’installazione e le caratteristiche del servizio.

 

Cosa offre Trading+ e a quali costi

Trading+ è una piattaforma di trading online che consente di operare sui mercati finanziari in tempo reale.

Si potrà negoziare con azioni nei mercati nazionali ed internazionali, con i cosiddetti “covered warrant” (strumenti derivati che fanno uso della leva finanziaria), fondi, Exchange Traded Funds, certificati di investimento, futures ed opzioni.

Non è invece possibile dedicarsi alla compra-vendita valutaria del Forex, ne sono offerte le operatività di trading con le opzioni binarie.

Il canone mensile per gestire Trading+ è pari a 25 euro, tuttavia gli utenti che riescono a gestire almeno 20 operazioni al mese sono esonerati dal pagamento.

Ogni transazione con i diversi strumenti di trading è sottoposta ad un costo di commissione (si consiglia di consultare le tabelle presenti nel sito ufficiale) che variano a seconda della scelta del profilo “flat” o “permillare“.

Si consiglia di prestare attenzione anche agli eventuali costi aggiuntivi di intermediazione finanziaria.

 

La piattaforma di Trading+

L’interfaccia di Trading+ può essere personalizzata a seconda delle esigenze dell’utente, modificando il desk a piacimento.

Con la funzione della “watch list” sarà possibile creare fino a 10 visualizzazioni che includono un massimo di 20 titoli scelti.

La piattaforma viene aggiornata costantemente con la modalità automatica “push” ed è integrata da strumenti grafici, book multipli e funzioni di analisi tecnica, nonché da notizie aggiornate dai mercati.

L’interfaccia è semplice da utilizzare, dotata di icone e menu chiari ed immediati.

Lo staff degli analisti finanziari di Intesa Sanpaolo mette a disposizione degli aggiornamenti e delle analisi contenute nell’area “Mercati” del sito, che propone informazioni complete da utilizzare per individuare gli investimenti più proficui sulla piattaforma.

 

Le opinioni degli utenti su Trading+

É già da alcuni anni che Intesa Sanpaolo ha realizzato l’interfaccia di trading online dedicata ai propri utenti, e nel corso dell’ultimo periodo si sono verificati dei miglioramenti della sua operatività e del software.

In passato gli utilizzatori di Trading+ lamentavano un’eccessiva lentezza delle funzioni della piattaforma e l’assenza degli strumenti di trading automatico associati ad alcuni asset esteri.

Tra i punti di debolezza si può citare un canone mensile forse troppo elevato, associato a costi di commissione non convenienti, e la necessità di inserire le password in occasione delle transazioni.

Inoltre in molti lamentano l’impossibilità di operare fuori dall’orario classico della borsa italiana (ossia dopo le 17:30)

I punti di forza del servizio sono l’abbattimento del canone mensile tramite 20 ordini e il fatto che recentemente il gruppo di Banca Intesa Sanpaolo ha investito su innovative tecnologie digitali e partnership con aziende di alto profilo al fine di migliorare l’esperienza di trading a partire dal 2016, fattore che contribuirà a migliorare il servizio, dotandolo di operatività di alta qualità.

 

Conclusioni

Sebbene per ovvie ragioni non si possa paragonare Trading+ ad una piattaforma di trading online di un broker per CFD (le interfacce proposte dalle banche sono strumenti finanziari dedicati agli utenti), il servizio di Intesa Sanpaolo potrebbe interessare i correntisti che intendono investire su azioni e asset online, con una piattaforma semplice, personalizzabile e di facile comprensione.

Attualmente la piattaforma Trading+ sembra non essere attivabile per i nuovi correntisti, siamo in attesa di news sulla nuova piattaforma che verrà offerta, se avete informazioni in merito, scriveteci o commentate l’articolo.

Fare Trading online con Intesa Sanpaolo

Vuoi operare in un conto titoli con commissioni inferiori alla tua banca?
Scopri gli asset e le caratteristiche di questo conto:

Scopri le carateristiche e testa il servizio senza impegno

Con il Trading il tuo capitale è a rischio, ricorda di consultare termini e condizioni dell'offerta