4 modi per acquistare Bitcoin e criptovalute

Che cosa siano i Bitcoin non dovrebbe più essere un segreto per nessuno, i giornali sia online che offline ne hanno parlato molto durante quest’ultimo anno, ma se hai ancora qualche dubbio sappi che si tratta di una criptovaluta, ossia di una forma di denaro completamente digitale che può essere creato tramite l’esecuzione di alcuni complessi algoritmi informatici.

Esistono molte criptovalute, ognuna con caratteristiche leggermente diverse, ma al momento la più famosa ed utilizzata si chiama Bitcoin, e in questo articolo ti spiegheremo quali sono i diversi modi per acquistare bitcoin e criptovalute in generale.

Si può operare con i Bitcoin sia comprandoli fisicamente e possedendoli all’interno del proprio portafoglio virtuale (Wallet), sia operando con dei broker online che trattino Criptovalute.

Un wallet è la versione digitale del vostro portamonete, ed è assolutamente necessario possederne uno (o più di uno) per poter possedere dei Bitcoin, l’unico modo per bypassare il possesso di un Wallet è operare tramite i servizi di trading online

Nel caso si decida di acquistare fisicamente Bitcoin è assolutamente necessario scegliere uno o più Wallet dove depositare i Bitcoin e fare molta attenzione alle sicurezza (password, creare dei backup, distribuire i backup su più dispositivi per evitare le perdite dei bitcoin in caso di furti, smarrimenti, rottura del dispositivo utilizzato o attacchi di tipo ransomware), ma se avete un po’ di competenze informatiche non sarà difficile proteggere i vostri bitcoin. Per scegliere il portafoglio digitale da utilizzare puoi trovare una guida dettagliata e aggiornata sul sito ufficiale bitcoin.org che ti aiuterà nella scelta del software per il tuo Wallet, ricorda che puoi anche utilizzare più di un portfolio (ad esempio uno sul tuo PC o Mac e uno sullo smartphone), ed è consigliato farlo.

Nel secondo caso, ossia utilizzando dei broker per criptovalute, invece non saranno necessarie particolari competenze informatiche, infatti operando tramite dei broker per criptovalute non acquisterete direttamente i Bitcoin ma bensì opererete su derivati delle criptovalute, che avranno esattamente lo stesso valore del Bitcoin ma che non correranno il rischio di essere persi a causa di problemi informatici.

Vediamo ora nel dettaglio quali siano i 4 modi principali per operare con i Bitcoin.

 

Bancomat (ATM) per Bitcoin

All’estero sono molto diffusi dei servizi simili ai bancomat dove si può depositare il proprio denaro contante e scambiarlo con il pari valore in Bitcoin e viceversa cambiare i propri Bitcoin in Euro (al cambio corrente), in Italia però questo servizio è ancora poco diffuso, infatti al momento in cui scriviamo i Bancomat disponibili sono meno di 10 in tutto il bel paese e sono dislocati nelle seguenti città:

  • Bolzano
  • Florence
  • Genova
  • Milan
  • Rovereto
  • Torino

Sul sito coinatmradar.com è possibile identificare i diversi ATM Italiani per Bitcoin e rimanere aggiornati sulla loro crescita.

Bancomat ATM per Bitcoin

(esempio di ATM per criptovalute)

 

Informati sulle proprietà del singolo ATM prima di recarti sul posto, in quanto alcuni ATM permettono solo l’acquisto, mentre altri anche la vendita (in certi casi ci sono anche dei limiti alla quantità massima scambiabile).

Serve essere in possesso di un Wallet per Bitcoin per operare con gli ATM? Sì

 

Servizi di Mining (locali o distribuiti)

Una delle principali ragioni che hanno permesso ai bitcoin di diventare così popolari è il fatto che possano essere generati autonomamente tramite degli algoritmi, questo processo è chiamato Mining ed è l’unico metodo possibile per generare Bitcoin.

Non entreremo in questo articolo nei meandri tecnologici di come funziona esattamente questo algoritmo, vi diremo solo che fare Mining in Italia non è più conveniente come lo era anni fa, infatti i costi elettrici necessari per la produzione dei Bitcoin, soprattutto visti i costi dell’energia in Italia, superano il guadagno, anche se visto il valore attuale del bitcoin queste considerazioni andrebbero leggermente riviste.

Importante: non provate a fare Mining senza un buon dispositivo ASIC (Application-Specific Integrated Circuit – si tratta di un hardware dedicato e ottimizzato per fare Mining, come vedremo tra poco).  Né il vostro computer, né il vostro smartphone sono più sufficienti per ottenere dei risultati facendo Mining, a causa della loro scarsa efficacia in termini di hash rate (velocità di calcolo) e di consumi elettrici.
Qui potete trovare una lista aggiornata con un confronto tra i migliori ASIC Miner disponibili sul mercato: https://en.bitcoin.it/wiki/Mining_hardware_comparison

Sono anche nati molti servizi che permettono di ottimizzare i costi di produzione, per renderli appetibili all’attività di Mining, vediamo i principali:

  1. Servizi di Mining distribuiti
    Si possono unire le forze e utilizzare sistemi di Mining distribuiti, ossia si può collegare il proprio software di Mining a dei servizi online che lavorano in modo distribuito ottimizzando le prestazioni (in cambio ovviamente di una percentuale sui Bitcoin creati).
    Se volete orientarvi meglio tra i molti servizi disponibili vi consigliamo di approfondire sul sito ufficiale bitcoin.it.
  2. Sistemi hardware dedicati al Mining
    sono nati negli ultimi anni dei sistemi hardware (dei veri e propri computer, detti ASIC) dedicati al Mining, ossia ottimizzati per rendere più efficiente possibile il processo di generazione dei Bitcoin, solo per darvi un’idea del loro costo potete provare a verificare qui.
    Ma anche in questo caso, nonostante l’utilizzo degli hardware dedicati, il costo dell’energia incide parecchio sul guadagno finale, quindi fate bene i conti prima di decidere se acquistare un dispositivo hardware ottimizzato per il Mining e scegliete dalla lista che vi abbiamo fornito precedentemente. Sul sito alloscomp.com potete anche calcolare il vostro guadagno inserendo i parametri relativi al vostro ASIC.

ASIC Miner

(ASIC Miner – Antminer T9)

 

Serve essere in possesso di un Wallet per Bitcoin per entrare in possesso dei Bitcoin creati facendo Mining? Sì

 

Servizi online e offline di vendita/acquisto

I Bitcoin possono essere venduti e comprati esattamente come il denaro reale, basta conoscere utenti che ne siano in possesso e che sono disposti a vendere/acquistare.

Uno tra i siti più famosi per effettuare questa tipologia di operazioni è bitstamp.net che dietro registrazione e verifica della vostra identità (potrebbe anche volerci qualche giorno e ti verrà anche richiesto di fornire i tuoi documenti personali  per confermare la tua identità) vi permetterà di acquistare e  vendere Bitcoin, scambiandoli con altri utenti interessati.

Lo scambio tra Bitcoin e denaro è anche facilmente effettuabile tra utenti offline, esattamente allo stesso modo in cui posso scambiare con un mio amico dei dollari con degli euro, ma l’utilizzo di un servizio online vi tutela maggiormente dalle truffe, che purtroppo possono capitare se non siete esperti, ovviamente il prezzo che dovrete pagare è pari ad una percentuale sul volume di denaro scambiato.

Serve essere in possesso di un Wallet digitale per scambiare Bitcoin online e/o offline? Sì

 

Broker per Bitcoin

Operare con i Bitcoin tramite i Broker di Criptovalute è probabilmente il metodo più semplice e veloce, anche se i puristi delle Criptovalute lo considerano un metodo border-line, in quanto si acquistano e vendono Bitcoin senza mai possederli realmente, infatti si opera tramite contratti derivati dalle Criptovalute (scopri cosa sono i Derivati).

Il vero vantaggio di questo metodo è che non serve essere tecnici informatici o geek per riuscire ad entrare nel mondo delle criptovalute, basterà semplicemente registrarsi ad un Broker ed operare tramite l’interfaccia online, l’App o il software a disposizione.

Alcuni tra i principali Broker che permettono di operare con i Bitcoin sono ad esempio Plus500 e IQ Option, ma sono sempre di più i Broker che permettono questa tipologia di servizio.

Broker per Bitcoin

(Esempio di Broker che permette di operare con le Criptovalute)

 

Serve essere in possesso di un Wallet per Bitcoin per operare con i Broker di criptovalute? No, quindi il processo è adatto anche ai non esperti.

 

In conclusione: quale servizio utilizzare?

Quale sia il miglior servizio da utilizzare per acquistare Bitcoin e criptovalute in generale dipende da voi, noi, essendo DoveFareTrading.it un sito che parla principalmente di Trading Online, siamo più propensi ad operare tramite i Broker in quanto ci è sicuramente più congeniale e anche perché i guadagni (e ovviamente anche le perdite) risultano assolutamente identici a quelli che si avrebbero acquistando Bitcoin fisici, però la gestione del processo risulta molto più semplice e snella in quanto non vi è la necessità di creare un Wallet e di installare ed imparare ad utilizzare i vari software necessari.

Ovviamente se le vostre competenze tecniche sono elevate, allora anche le altre strade sono un validissimo modo per comprare e vendere Bitcoin.

3 modi per acquistare bitcoin

Vuoi operare con le Criptovalute?
Ecco un conto demo per partire in sicurezza con i BitCoin e le altre criptovalute:

Inizia ad operare con i BitCoin, apri Ora un CONTO DEMO

Con il Trading il tuo capitale è a rischio, ricorda di consultare termini e condizioni dell'offerta

Che ne pensi? Lascia la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *