Ma cosa sono i Bitcoin? Spieghiamolo senza tecnicismi

La domanda ricorrente di questo periodo è: “Che cosa cavolo sono questi bitcoin?

Cerchiamo di rispondere a questa domanda in modo semplice e senza l’utilizzo dei tecnicismi propri delle criptovalute, che proprio a causa della loro complessità fanno spesso fatica ad essere compresi dalla massa.

Il Bitcoin è semplicemente una moneta completamente digitale che può essere trasferita da un proprietario verso un altro senza passare attraverso istituzioni finanziarie (come le banche) o governative (come la Federal Reserve).

Questo meccanismo di poter bypassare le banche significa che il BitCoin non viene controllato o assicurato dalle banche, creando quindi un mercato decentralizzato che può permettere ai suoi utilizzatori di avere un controllo diretto e immediato ai propri capitali digitali, che in questo caso sono i loro risparmi.

Questo concetto di avere il controllo diretto sui propri soldi non è un concetto scontato, anzi, è qualcosa che con l’attuale sistema bancario non abbiamo mai avuto e ora vi spieghiamo perché.

Il nostro sistema bancario è completamente centralizzato, e questo significa che ogni volta che effettuiamo un trasferimento di denaro questo trasferimento non è automatico ma deve venire autorizzato dalla nostra banca è questa è la ragione per cui sono necessarie dalle 24 ore alle 48 ore perché il trasferimento sia effettuato. Avere il controllo diretto invece, come nel caso dei BitCoin, permette di rimuovere questo passaggio (l’autorizzazione da parte di un istituzione finanziaria o di un ente governativo).

Quindi la grande novità del BitCoin è che questa moneta non ricade all’interno dei sistemi di regolamentazione governativi (politico/finanziari), quindi teoricamente con questo sistema le banche non sarebbero più necessarie (perlomeno nella loro forma attuale) e le persone potrebbero comunque avere accesso ai loro risparmi e muovere il denaro senza la necessità di chiedere l’autorizzazione alla propria banca.

Attenzione però che avere il completo controllo del proprio denaro ha anche degli aspetti negativi, infatti questo controllo diretto al proprio denaro significa anche che siamo più esposti a crimini informatici, virus (come i famigerati ransomware), che prima venivano assicurati e protetti dalle banche.

 

Ok, bello, ma dove posso acquistare in BitCoin?

Attualmente il punto più dolente di questa moneta rimane il ridotto numero di posti in cui viene accettato come pagamento e nonostante stiamo aumentano giorno dopo giorno i negozi che lo accettano è ancora difficile utilizzare il BitCoin per la vita di tutti i giorni..

Al momento il canale preferenziale per pagare tramite i bitcoin è l’online, infatti sono sempre di più gli ecommerce che permettono il BitCoin come forma di pagamento, anche Amazon permette di creare delle GiftCard tramite i bitcoin.

Ma stanno anche aumentando continuamente i negozi fisici che accettano pagamenti diretti in BitCoin e online non è difficile trovare informazioni su dove vengono accettati, se volete verificare dove potete spenderli vicino a casa vostra vi consigliamo di verificare in questo sito, coinmap.org, che riporta tutti gli esercenti che accettano pagamenti in BitCoin.

*** APRI QUI UN CONTO DEMO SULLE CRIPTOVALUTE E TESTA LE TUE CONOSCENZE ***


3 modi per acquistare bitcoin

Vuoi operare con le Criptovalute?
Ecco un conto demo per partire in sicurezza con i BitCoin e le altre criptovalute:

Inizia ad operare con i BitCoin, apri Ora un CONTO DEMO

Con il Trading il tuo capitale è a rischio, ricorda di consultare termini e condizioni dell'offerta

Che ne pensi? Lascia la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *