Ripple: ecco i punti di forza rispetto al Bitcoin

Il Bitcoin è stato la prima valuta digitale ed ha il grandissimo merito di aver fatto conoscere il mondo della moneta digitale a tutti, infatti oggi possiamo tranquillamente dire che il termine Criptovalute è entrato nel vocabolario di tutti.

Ma se il Bitcoin è sicuramente la Criptovaluta più importante è più acquistata, infatti la sua Marketing Capitalisation è del 33% (ossia il 33% del valore totale degli investimenti in Criptovalute sono in Bitcoin), nel frattempo sono diventate sempre più famose anche altre valute, come ad esempio il Ripple, che negli ultimi mesi ha avuto una crescita a dir poco incredibile, passando da 0,2$ a oltre 3$

Come possiamo vedere nel seguente grafico il Ripple ha avuto un rialzo elevatissimo

Quotazioni Ripple XRP

(Grafico delle quotazioni Ripple degli ultimi 3 mesi)

Inoltre, un altro punto interessantissimo è che in poco tempo la marketing capitalisation del Ripple è aumentata moltissimo arrivando a superare l’Ethereum e piazzandosi al secondo posto tra le criptovalute in termini di quantità di volumi economici raggiunti.

Ma quali sono le ragioni che hanno fatto crescere così velocemente Ripple e che lo stanno facendo diventare così importante?

 

Vantaggi del Ripple

 

1. Velocità delle transazioni

Abbiamo parlato in precedenza delle problematiche di velocità e scalabilità che stanno colpendo il Bitcoin in questi mesi (Leggi l’articolo sul Lightning Network per saperne di più) rallentandone la crescita, queste problematiche però non affliggono Ripple, che è stato progettato per rendere una transazione in tempi inferiori ai 4 secondi, mentre il Bitcoin ha bisogno anche di ore (che comunque sono tempi inferiori di quelli richiesti dalle banche per i bonifici…ma è comunque troppo per poter essere utilizzato nei micropagamenti di tutti i giorni).

2. Scalabilità

Il sistema alla base del Ripple è scalabile ed è stato testato per essere in grado di transare la stessa quantità di operazioni attualmente gestite dal circuito Visa senza subire rallentamenti, quindi è un perfetto candidato per diventare la moneta di riferimenti per i micropagamenti di tutti i giorni

3. Accettato nei principali Exchange e Broker

Attualmente Ripple è presente nei principali Exchange, come ad esempio Kraken e Bitstamp, inoltre a breve entrerà anche all’interno di Coinbase (che è una piattaforma molto utilizzata e questo potrebbe portare ad un ulteriore aumento della Marketing Capitalisation) (EDIT: sembra che Coinbase abbia smentito l’integrazione di Ripple , vedremo nei prossimi giorni se sarà così)

Inoltre anche i principali Broker ne permettono l’utilizzo, infatti è possibile operare il Ripple all’interno di Plus500, IqOption, eToro e XM.

Nome BrokerConto Demo disponibileCriptovalute disponibili
Scopri di più

Plus500

Sì, gratuito

Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Ripple, Litecoin, Dash, NEM

Testa qui il conto demo (*)
IQ Option
Sì, gratuitoBitcoin, Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, Litecoin, IOTA, Dash, Ethereum Classic, Monero, Santiment, OmiseGo, Zcash.
Prova qui il conto DEMO (*)

XM trading

Sì, gratuito

Bitcoin, Litecoin, Dash, Ripple, Ethereum

Apri Conto Demo (*)

(*) Ricordati che quando operi nel Trading il tuo capitale è sempre a rischio, consulta i termini e le condizioni di ingresso al broker. L’80,6% degli investitori sui CFD (Contract For Difference) risultano essere in perdita di denaro su questo operatore. Consigliamo a tutti gli utenti di valutare attentamente se possono permettersi questo tasso di rischio sul capitale investito.

4. Approvato dalle banche

Questa è una notizia che molti non considereranno un vantaggio, infatti il fatto che sia approvato ed utilizzato dalle banche non va molto d’accordo con quello che sarebbe lo spirito iniziale delle criptovalute, tuttavia riteniamo che sia una delle ragioni principali che hanno permesso al Ripple di fare questo vero e proprio rally dei prezzi.

Pensate che tra gli istituti di credito che lo hanno adottato ci sono: Santander, Unicredit, Credit Agricole, Intesa San Paolo, Bank of America, UBS, RBC e molte altre

5. Investitori importanti

Molti investitori di spessore hanno scelto di finanziare il progetto Ripple, e questi è sicuramente una nota interessante che ci fa pensare che Ripple possa avere un bel futuro.
Tra gli invesitori di sono ad esempio: Accenture, Google e Santander stessa.

 

Conclusioni sul Ripple

Se Ripple continuerà a crescere o meno non lo sa nessuno, ma al momento siamo abbastanza propensi a scommettere su una sua ulteriore crescita, e noi abbiamo quindi deciso di investire anche in Ripple (XRP).

Ripple risolve uno dei problemi principali dell’attuale Bitcoin, e crediamo che il suo futuro sarà strettamente legato all’andamento del Bitcoin dopo che Lightning Network sarà operativo, se LN risolverà tutti i problemi del Bitcoin allora credo che Ripple perderà delle quote di mercato, altrimenti continuerà a crescere, ma nel frattempo rimane una delle monete digitali a maggior tasso di speculazione (e quindi di guadagno) da parte degli investitori.

Ripple (XRP)

Vuoi operare con le Criptovalute?
Ecco un CONTO DEMO (disponibile sia per desktop che tramite APP) per partire in sicurezza con i Bitcoin e le altre criptovalute:

Vuoi operare con le Criptovalute?
Utilizza lo strumento DEMO e scopri come fare..

Con il Trading il tuo capitale è a rischio, ricorda di consultare termini e condizioni dell'offerta

Che ne pensi? Lascia la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *